· 

Combatti lo stress e la tensione con il bagno turco!

Mentre la sauna è un ambiente tipicamente secco e ha temperature molto elevate, nel bagno turco l’ambiente è saturo di vapore, con un tasso di umidità pari al 90-100%, per cui si forma una nebbiolina.

La temperatura è inferiore alla sauna: non si superano i 40°-50°ed è stratificata (da 20-25° al livello dei piedi a 40-50°C all'altezza della testa).


La permanenza è più prolungata rispetto alla sauna, per cui alla fine si suda di più.


Anche questo ambiente è presente in un po' tutti gli hotel di Abano e Montegrotto Terme.

Bagno turco

Il bagno turco prende il nome dalla tradizione orientale di fare bagni di vapore in un vero e proprio rito di pulizia dell'organismo, ed ha origini molto antiche che risalgono già ai tempi di egizi, greci e romani, convinti nelle sue capacità di rigenerazione, rinvigorimentopurificazione per il corpo e per lo spirito.

Si deve ai turchi però la trasformazione dei bagni in luoghi di incontro e di socializzazione tra le persone.


Ai giorni nostri sta prendendo sempre più piede in quanto si tratta di una pratica dai molteplici effetti positivi, di un momento di relax e di vero benessere.


Svariati sono i benefici del bagno turco, anche da un punto di vista estetico e psicofisico:

  • Migliora la circolazione grazie alla dilatazione dei vasi sanguigni;
  • Favorisce una profonda pulizia e purificazione della pelle, eliminandone tutte le impurità, poiché l'elevato contenuto di vapore forma uno strato di umidità che apporta calore al corpo, provocando apertura dei pori e relativo aumento della sudorazione che permette di eliminare numerose tossine e stimolare la rigenerazione dei tessuti attraverso la rimozione delle cellule morte, rendendo l'epidermide più luminosa, elastica e morbida;
  • Genera un effetto tonificante e rilassante sul sistema nervoso, permettendo di ridurre lo stress, le tensioni muscolari, i dolori reumatici e l'insonnia;
  • Buoni effetti, grazie al vapore, si ottengono anche sulla respirazione che dopo il trattamento risulterà più libera e profonda. Questo trattamento infatti decongestiona le mucose e favorisce la fluidificazione del catarro.
  • Aumenta in poco tempo il metabolismo e permette dunque un dimagrimento più facile.

La seduta di bagno turco avviene solitamente in due tempi: dapprima si entra nella stanza ricca di vapore acqueo riscaldato, dove si sosta per circa 15-20 minuti; dopodiché si esce e ci si immerge in una vasca piena di acqua fredda per 30 secondi, oppure in alternativa è possibile utilizzare una doccia.

E' possibile ripetere più volte il percorso a cui seguirà una fase di ulteriore relax di almeno 20 minuti, e magari un massaggio conclusivo.


Pur presentando indiscutibili benefici, il bagno turco non è consigliato per tutti. Soprattutto chi soffre di disturbi cardiocircolatori, di pressione arteriosa troppo alta o troppo bassa, di problemi renali o di cuore, dovrebbe evitare il bagno turco o almeno sottoporsi a una visita medica di controllo prima di sottoporsi al trattamento di benessere.


Se infatti è vero che le alte temperature e il tasso di umidità esercitano effetti benefici sul corpo, d’altra parte le persone più sensibili potrebbero andare incontro a sbalzi di pressione, che si traducono in giramenti di testa e sensazione di tempie pulsanti.


Anche la forte sudorazione del bagno di vapore, benefica per eliminare impurità e tossine dall'organismo, se non controllata può portare ad alcuni effetti di disidratazionePer questo è sempre consigliato reintegrare liquidi dopo una seduta di bagno turco, bevendo acqua, succhi di frutta o tisane.

Scrivi commento

Commenti: 0