· 

Intervista Hotel Abano Ritz Terme

Cari amici di Abano Montegrotto Experience,

oggi il nostro Federico è ospite dell'Abano Ritz Hotel, e farà due chiacchiere per Voi con la proprietaria e general manager, la Sig.ra Ida Poletto.

Abbiamo selezionato la Sig.ra Poletto per effettuare la prima intervista del nostro local blog, in quanto siamo molto attivi nei social e su internet in generale, e abbiamo conosciuto la Sig.ra Poletto proprio dalla sua forte presenza online, e dal suo blog personale che cura con dedizione e amore.

In fondo all'articolo inseriremo tutti i riferimenti.

Buona lettura, e buon lavoro Federico! Facci scoprire qualcosa di più sulle terme euganee e tutto ciò che lo rappresenta.

LA REDAZIONE


Intervista all'AbanoRitz

Ingresso Hotel AbanoRitz

FEDERICO

Buongiorno, sono Federico di Abano Montegrotto Experience e sono qui con Ida Poletto. Innanzitutto complimenti per il profumo di "storia" che si respira qui dentro: tutto mi appare così in ordine, tutto brilla, mi sembra di vivere in uno di quei film di Hollywood!

 

IDA POLETTO

...di storia dell’ospitalità effettivamente  ce n’è tanta. Tre anni fa abbiamo festeggiato con una mostra documentale i 50 anni dell’AbanoRitz... per il compleanno è stato pubblicato un catalogo di scatti d’autore GENIUS LOCI che può sfogliare QUI.


FEDERICO

Si presenti ai nostri lettori, e ci racconti qual è la sua figura all'interno dell'Abano Hotel Ritz.

 

IDA POLETTO

Sono Ida Poletto, imprenditrice e il direttore dell’AbanoRitz, alla quarta generazione di un matriarcato che da sempre si è occupato di ospitalità e hotellerie termale.

Ida Poletto
Ida Poletto

FEDERICO

Stiamo vivendo un momento particolare della nostra storia italiana e mondiale. L'emergenza sanitaria covid19 ha fermato la maggior parte delle attività, compresa la sua. Fortunatamente le cose si stanno sistemando, e gli hotel della zona stanno programmando le imminenti aperture. Voi come vi state organizzando? Come sta vivendo questo periodo? Riesce a trovare qualcosa di positivo per vivere "bene" questo periodo?

 

IDA POLETTO

Questa pandemia ha mostrato, purtroppo un po’ tardi, l’importanza del turismo in Italia. In qualche modo ne ha quantificato, per mancanza e sottrazione, il valore che, a ricaduta, l’ospitalità ha nel nostro paese. Stiamo vedendo che il turismo non è un settore che pesa per il 14% del PIL ma è l’ossatura stessa dell’economia italiana. Quello che crea non è un indotto ma un moltiplicatore di economie difficile da immaginare per quanto è ampio e trasversale, tenendo presente che un albergo non è un’azienda de localizzabile.

Stiamo progettando un’apertura step by step dall’8 giugno al 13 agosto, reparto dopo reparto, ogni comparto verrà promosso sul mercato prima regionale, mi riferisco alle thermae ovvero ai protocolli convenzionati per la salute preventiva, a seguire la parte più ludica e di benessere con un day use, poi nazionale con l’apertura delle camere selezionando le più ampie, ed infine europeo ed internazionale offrendo l’intera struttura con la ristorazione e i diversi servizi indoor e outdoor

In questo lockdown ho presidiato l’albergo come unica presenza , facendo molto marketing on line diretto per tenere viva la struttura nella memoria dei clienti, dei partners, e dei collaboratori. Questa esperienza l’ho documentata scrivendo un diario quotidiano, il mio blog si può leggere QUI.


FEDERICO

Torniamo a parlare di cose belle: la vostra struttura. Quando è nata e qual è la vostra mission?

 

IDA POLETTO

L’AbanoRitz è stato costruito dall’ing. Poletto, mio padre nel 1967. Un hotel di soggiorno e non di passaggio, un luogo dove prendersi cura di sé e farsi coccolare da uno staff e da una proprietà che hanno fatto della personalizzazione una vocazione.


FEDERICO

Quante camere avete in albergo? Ne avete di classiche, ma ne avete create anche di ultra moderne e particolari, presenti se non sbaglio all'ultimo piano della struttura. Come sono nate queste ultime, chi ha avuto l'idea di questi arredamenti?

 

IDA POLETTO

Le camere sono 120 totali, le tipologie sono diverse: per spazi e arredi si sono adeguate man mano al cambiare dei tempi e delle esigenze ed aspettative dei nostri Ospiti. Ultimamente abbiamo creato all'ultimo piano una selezione di solo 8 camere creative e di design, una diversa dall'altra che sono nate dall'esigenza, di mia sorella e mia, di esprimere ed interpretare il nuovo turismo esperienziale.

Per inaugurare la fine dei lavori ho dato vita ad un esperimento di scrittura residenziale che è stato raccolto e narrato in un volume ricco e affascinante fatto di immagini e parole. Visualizzabile QUI.


FEDERICO

Domanda a bruciapelo: qual è il numero della sua camera preferita, e perché?

 

IDA POLETTO

Di quelle classiche la 122: è la più intima

Di quelle creative: la 514 che è la più vintage e nostalgica.


FEDERICO

Ci racconti un episodio bello che è capitato in albergo.

 

IDA POLETTO

Mi spiace non mi date lo spazio sufficiente: troppi ricordi belli!

Sicuramente la telefonata di un cliente che, confermando la sua prenotazione per settembre, mi ha detto "Neanche il COVID può cancellare la mia vacanza all’AbanoRitz"!


FEDERICO

Siamo arrivati alla fine. GRAZIE Sig.ra Poletto per averci dedicato il suo prezioso tempo! È stato un vero piacere essere qui, ed ora, dato che è una bella giornata di sole, ne approfitto per fare un giro nel vostro parco di 6000 metri quadrati. Saluti i lettori di Abano Montegrotto Experience, e gli dia 3 motivazioni per venire alle terme euganee.

 

IDA POLETTO

Se non bastano i duemila anni storia, se non basta un brevetto europeo unico della bontà del nostro termalismo, se non basta un accreditamento di prima super... ricordo a tutti che siamo nel cuore della più importante regione italiana per il turismo e l’ospitalità, che siamo ai piedi dei Colli Euganei, e che il vero relax qui non è una parola ma un concetto fondante.


AbanoRitz Thermae & Wellness Hotel

Via Monteortone, 19 – 35031 Abano Terme (PD) – Italia

Tel.: +39 049 8633100

www.abanoritz.it

Link al blog: Blog Abano Ritz

Facebook: Hotel Abano Ritz

Scrivi commento

Commenti: 0